Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

L'indice italiano
Rispondi
Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » sab apr 28, 2018 8:42 am

La settimana passata, dal 23 al 27 aprile si è contraddistinta sul nostro future per la congestione dei prezzi in area di massimi, tra 23300 e 23700. E' importante ricordarsi che il nostro indice è invece in area 24000 e che, per la put call parity, la scadenza maggio, per effetto dello stacco dei dividendi, quoterà circa 100 punti in meno.
E' un'area di grandissima importanza e vedremo anche il perchè andando a leggere le posizioni a mercato, sia sul fronte opzioni che sul fronte future.
Partiamo subito con il grafico che evidenzia in modo inequivocabile l'incertezza che regna su questo livello di prezzi.
chart.JPG
chart.JPG (34.25 KiB) Visto 1473 volte
Confrontiamo il grafico con il chart volumi per visualizzare anche la congestione dei volumi: infatti sul voume cumulato, quello color verde smeraldo, non c'è affatto un poc più importante di un altro e la forma che assume è più simile ad un quadrato che non una normale di gauss.
chartvolumi.JPG
chartvolumi.JPG (132.38 KiB) Visto 1473 volte
Cerchiamo ulteriore conferma dell'importanza di questa area dal numero di open interest, ovvero di contratti rimasti a mercato negli ultimi 15 giorni di contrattazione.
Questo, è il dato più importante, la vera prova del 9.
Ci possono essere movimenti e congestioni supportati solo da volumi, ma se poi questi volumi di contrattazione non si concretizzano in open interest, il mercato rimarrà indifferente ed i prezzi non prenderanno direzioni.
Ma se i volumi di scambio, durante una fase di congestione che coincide con un area sensibile per gli operatori professionali delle opzioni, coincide con un aumento di open interest, allora la situazione diventa carica di aspettative.
Ecco, questa fase è carica di aspettative per gli operatori: ci troviamo su una resistenza di periodo, su uno strike di call che devono essere protette, gli operatori sono entrati a mercato con i future tanto che il loro open interest, anche ieri, è passato da 53902 a 55710.
oifuture.JPG
oifuture.JPG (71.64 KiB) Visto 1473 volte
Cosa ci aspettiamo per la prossima settimana? E' probabile a questo punto la continuazione del trend rialzista, con test e superamento dei massimi. Ma attenzione, il future è un'arma rapidissima e come velocemente viene messo a mercato, altrettanto velocemente viene tolto. Quindi non sono escluse neppure ipotesi di importanti short squeeze.
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » sab apr 28, 2018 3:22 pm

Passiamo ora ad analizzare la movimentazione effettuata venerdì 17 sulle solite tre scadenze.

Su Maggio hanno semplicemente piazzato put a 21000 e call a 25500.
Su Giugno è da segnalare l'imponente colonna di 2629 pezzi sullo strike di put 22500.
Su Settembre invece pochi contratti su put 23000 e call 24000
27maggio.JPG
27maggio.JPG (55.7 KiB) Visto 1465 volte
27giugno.JPG
27giugno.JPG (53.14 KiB) Visto 1465 volte
27sett.JPG
27sett.JPG (54.32 KiB) Visto 1465 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » sab apr 28, 2018 3:28 pm

Prima di passare alla visione totale degli open interest analizziamo durante la settimana come si sono mossi gli operatori sulle tre scadenze

Da ricordare sempre il forte aumento di open interest del future, durante il trend rialzista e nei pressi di una resistenza, che spiega l'apertura di posizioni put otm

Su maggio hanno alzato importanti colonne di put dietro ai prezzi: 23000 e 23500
Su Giugno stessa storia, solo che, per effetto dei dividendi, lo strike di put scelto è il 22500 con ben 2815 nuove posizioni a mercato.
Anche su Settembre si assiste alla nuova apertura di put a strike 21500, ben 2005 nuove posizioni.
settimana maggio.JPG
settimana maggio.JPG (50.66 KiB) Visto 1464 volte
settimana giugno.JPG
settimana giugno.JPG (56.54 KiB) Visto 1464 volte
settimanasettembre.JPG
settimanasettembre.JPG (56.85 KiB) Visto 1464 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » sab apr 28, 2018 3:33 pm

Infine la visione globale sulle tre scadenze sommata agli open interest del future non dà grosse speranze a prese di profitto o quant'altro. Solo su settembre sembra cambiare aria e si inizia a vedere che hanno posizionato il rischio nella parte alta del mercato.
Il motore è acceso e la benzina su fuoco inizia ad essere tanta. Osservate con i vostri occhi sulle tre scadenze dando maggior risalto alla scadenza maggio.
Su maggio addirittura le call sono veramente ai minimi termini ed il primo baluardo altissimo di put con ben 5616 contratti si trova sullo strike 23500.
La funzione di ripartizione è chiara più che mai, ci troviamo, per quanto riguarda maggio ad avere il 70% di call itm e su giugno siamo "soltanto" al 40%. Spazio per salire ce n'è parecchio.
totali maggio.JPG
totali maggio.JPG (103.79 KiB) Visto 1464 volte
totali giugno.JPG
totali giugno.JPG (109.94 KiB) Visto 1464 volte
totali settembre.JPG
totali settembre.JPG (71.47 KiB) Visto 1464 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » mar mag 01, 2018 7:58 am

1° APRILE

La giornata di lunedì è stata caratterizzata dalla solita incertezza che ha contraddistinto gli ultimi giorni della settimana passata. Andiamo a fare un pò di luce in questa situazione.
Partiamo con l'analisi delle tre scadenze: su Maggio sono state chiuse più di 2000 pozioni put a strike 21000 e parte delle quali sono state rollate sulla scadenza Giugno a strike 22000 e 23000 e sulla scadenza Settembre sullo strike 22500. Solo su Settembre assistiamo ad un timido ingresso di call a strike 23000 con 800 nuovi pezzi a mercato.
30maggio.JPG
30maggio.JPG (44.24 KiB) Visto 1451 volte
30 giugno.JPG
30 giugno.JPG (51.1 KiB) Visto 1451 volte
30settembre.JPG
30settembre.JPG (52.7 KiB) Visto 1451 volte

Ma la movimentazione più interessante la troviamo sugli open interest del future scadenza Giugno: qua assistiamo giornalmente ad un aumento di contratti senza precedenti ed anche ieri gli open interest sono passati da 55710 a 58048 a fronte di volumi di contrattazione veramente esigui che si attestano intorno a 17000.
Nei due grafici sotto è interessante notare come gli ultimi giorni di contrattazione dei prezzi a ridosso di una resistenza e tra due strike di call che rappresentano circa il 60% di posizioni a mercato i volumi sono diminuiti, i contratti rimasti a mercato (open interest) sono aumentati ed i prezzi del future sono rimasti confinati, dopo una salita verticale, in uno stretto trading range.
volumi.JPG
volumi.JPG (70.03 KiB) Visto 1451 volte
openfuture.JPG
openfuture.JPG (32.11 KiB) Visto 1451 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » mer mag 02, 2018 11:09 am

Dettaglio operativo del 2 maggio.
Chiusi i future long a 23820, adesso la strategia si presenta così.
Attendo che il mercato raggiungo area 23900/24100 per entrare con un nuovo long strangle sempre su giugno: call 25000 e put 23000. Nel frattempo cercherò di fare operazioni intraday, long e short utilizzando minifuture.
Strat 2maggio.JPG
Strat 2maggio.JPG (99.31 KiB) Visto 1447 volte
ordini2maggio.JPG
ordini2maggio.JPG (60.46 KiB) Visto 1447 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » mer mag 02, 2018 4:29 pm

Nuovo aggiornamento operativo delle ore 16,20.
Arrivati all'importante area dei 23900 ho dovuto azzerare il delta positivo riposizionando tutto con l'acquisto di 1 put giugno a strike 22500 a 128 e 3 call giugno a strike 25000 a pmc 81, contemporaneamente ho venduto due grasse call a strike 24500 a 192.
Questo è il pay off che pian piano sta arrivando ad essere sopra lo zero ed a rischio positivo mentre l'at now, dopo pochi giorni batte già +956 euro, il tutto movimentando veramente poche opzioni.
Potrebbe essere una buona scelta decidere di chiudere già qua la figura, ma siccome mi aspetto ancora forti movimenti, preferisco rimanere a mercato cercando di approfittarne.
2 maggio payoff.JPG
2 maggio payoff.JPG (99.63 KiB) Visto 1444 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » gio mag 03, 2018 8:09 am

3 Maggio.
Dopo aver rotto i massimi ero veramente curioso di vedere come si sarebbero mossi gli operatori avendo sulla scadenza maggio più del 70% di call diventate itm.
La risposta è stata con un aumento di open interest del future che è passato alla cifra record di 60763 contratti rimasti a mercato in una giornata che, dopo 14 giorni ha fatto segnare il maggior numero di scambi.
Anche sul lato opzioni la risposta è stata univoca e la strategia globale sulle scadenze maggio e giugno risulta essere simile ad una short put.
Su Maggio sono state movimentate solo put a strike 23500 e 24000 con circa 1700 nuovi contratti a mercato.
Su Giugno hanno invece lavorato la parte call su strike 22000 e 23000 e la parte put a 23000.
Ne escono infatti due strategie di mercato lateral rialziste.
Invece su settembre sono state movimentate importanti quantità di call a strike 22000 e 23000 e pari quantità di put e call a strike 24000 e 25000. Ne viene fuori una sorta di ampio short strangle che ha come resistenza 26350 e come supporto 22850.
Diversamente dalle altre volte ho voluto graficare la strategia utilizzata nella giornata di ieri sulle varie scadenze dagli operatori in opzioni.
Alla luce di queste movimentazioni di denaro, aumento di open interest del future e figure lateral rialziste nei portafogli, è molto probabile che il mercato provi a rompere nuovamente i massimi.
giugno pay.JPG
giugno pay.JPG (136.51 KiB) Visto 1432 volte
settembrepay.JPG
settembrepay.JPG (186.08 KiB) Visto 1432 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Avatar utente
BrunoN
Autore
Autore
Messaggi: 141
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Settimana dal 30 Aprile al 4 Maggio

Messaggio da BrunoN » ven mag 04, 2018 7:44 am

4 Maggio.
Quella di ieri è stata una giornata interlocutoria: partenza in area massimi, finta rottura dei minimi del giorno precedente e finta chiusura del lap ed invece ripartenza portentosa a mercato chiuso. Infatti stamattina è molto probabile un'apertura in lap up.
Ma vediamo come si sono comportati su quella che potrebbe sembrare una veloce presa di profitto dopo la lunga galoppata al rialzo.
Sul fronte future, ovvero la benzina del mercato, gli open interest sono, per la prima volta, scesi passando da 60763 a 59974. Questo potrebbe far pensare ad un rallentamento delle quotazioni, ma, leggendo anche le operazioni effettuate sulle opzioni sembra semplicemente un voler riprender fiato per ripartire ancora più forte verso la resistenza dei 24000.
Su maggio sono state chiuse solo 265 call a strike 24500 ed inserite invece put a strike 24000 e 24500.
Su giugno invece la chiusura delle call è ben più massiccia e si parte da strike profondamente Itm, 22000 e 23000, per finire con ben 1704 posizioni call tolte a strike 24000.
Sembra proprio che la chiusura dei future sia coincisa con la presa di profitto e la contestuale chiusura del rischio su lato call.
Se guardiamo infatti al put call ratio siamo su livelli altissimi, tipici di un mercato rialzista. Ma quello che fa più impressione è la quasi totale mancanza di call sugli strike oltre 24500. E' un chiaro segnale che gli operatori, sulle prossime due scadenze, non intendono assumersi rischi al rialzo.
4maggio.JPG
4maggio.JPG (56.28 KiB) Visto 1418 volte
4giugno.JPG
4giugno.JPG (57.66 KiB) Visto 1418 volte
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile.

Rispondi