Analisi daily 25- 28 giugno

Analisi tecnica sullo S&P500
Rispondi
claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Analisi daily 25- 28 giugno

Messaggio da claudiac » lun giu 25, 2018 8:57 am

Analisi del 23 giugno

Quadro grafico immutato per l’indice S&P 500 che guadagna lo 0,19% senza nulla aggiungere ai movimenti precedenti. Quella di venerdì può quindi essere considerata una seduta interlocutoria con i prezzi che si sono mossi in uno stretto intervallo di oscillazione, compreso tra i 2752 ed i 2764 punti circa, a ridosso del supporto orizzontale a 2740 circa, massimi allineati del 19 marzo e del 14 e 22 maggio. Per spazzare via i timori di nuovi cali sarà necessaria una pronta reazione che permetta all'indice di superare la prima resistenza a 2774 e di sferrare l’attacco risolutivo agli ostacoli più tenaci in area 2790, sui massimi del mese. Una vittoria oltre questo ostacolo ricondurrebbe l’indice a circa 2800 punti ed eventualmente a 2840 circa. Diversamente, discese sotto 2744 punti porterebbero alla ricopertura del gap lasciato aperto il 4 giugno a 2736 e al successivo confronto con il supporto psicologico a 2700. Se anche questo livello dovesse cedere sotto nuove pressioni ribassiste, i timori di un esaurimento della forza reattiva vista nelle ultime settimane si farebbero più concreti favorendo il test di 2676 circa, minimi di maggio, e di area 2660, base del canale disegnato dai minimi di aprile e baluardo a difesa di una flessione più ampia.

Sp500_25062018.png
Sp500_25062018.png (13.02 KiB) Visto 851 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 25- 28 giugno

Messaggio da claudiac » mer giu 27, 2018 12:57 pm

Analisi del 26 giugno

S&P 500 in moderato rialzo martedì, a 2723,06 punti (+0,22%). L'indice americano ha tentato una reazione limitandosi tuttavia a disegnare un "indide day", un movimento tutto contenuto all'interno dell'intervallo già percorso dai prezzi nella giornata precedente. Questa configurazione compare nei momenti di incertezza e di attesa e non fornisce indicazioni sul sentiment di mercato. Solo la rottura di uno dei due estremi dell'intervallo, di quota 2700 ovvero di 2743, permetterebbe di capire le intenzioni del mercato: oltre 2743, base del gap lasciato aperto il 25 giugno, possibile intravedere la volontà di recuperare terreno da parte dei prezzi per obiettivi a 2775 e 2790/2800. Sotto area 2700, dove i prezzi hanno intercettato lunedì la media mobile esponenziale a 100 giorni, aumenterebbero invece le probabilità di un affondo fino a 2660, per un nuovo test della base del canale rialzista disegnato da aprile. Flessioni sotto questo riferimento rischiano poi di deteriorare irrimediabilmente un quadro grafico già compromesso, prospettando la riattivazione della tendenza ribassista in atto dai record di gennaio per obiettivi almeno sui minimi di febbraio a 2533 ed eventualmente più in basso verso quota 2500 e 2459, base del gap dello scorso settembre.

Sp500_27062018.png
Sp500_27062018.png (11.4 KiB) Visto 847 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 25- 28 giugno

Messaggio da claudiac » gio giu 28, 2018 10:12 am

Analisi del 27 giugno

S&P500 a contatto con supporto critico

Nuovo dietro front mercoledì per l’S&P 500 che ha ceduto lo 0,86% e ha termina gli scambi a 2699,63 punti. La flessione di oggi conferma una situazione di debolezza per l’indice americano, respinto con fermezza dalla prima resistenza offerta in area 2740 dalla base del gap ribassista del 25 giugno e sceso nuovamente a mettere sotto pressione il supporto critico a quota 2700. La permanenza al di sopra di questo riferimento, punto in cui convergono diversi elementi tecnici quali la media mobile esponenziale a 100 giorni e il 38,2% di ritracciamento del rialzo partito ad aprile, rappresenta una delle condizioni necessarie per preservare la possibilità di proseguire l'uptrend, sebbene l’indice dovrà recuperare le energie e sferrare l’attacco risolutivo alla resistenza a 2740 punti per inviare nuovi segnali di forza. Diversamente le prospettive volgerebbero in negativo verso il minimo di maggio a 2676 punti e più in basso fino a quota 2665, base del canale rialzista che contiene le oscillazioni degli ultimi tre mesi e ultimo appiglio per scongiurare un affondo fino ai minimi di febbraio a 2533 ed eventualmente più in basso verso quota 2500 e 2459, base del gap dello scorso settembre.
Sp500_28062018.png
Sp500_28062018.png (13.26 KiB) Visto 838 volte

Rispondi