Analisi daily 9 - 13 luglio

Analisi tecnica sullo S&P500
Rispondi
claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Analisi daily 9 - 13 luglio

Messaggio da claudiac » mar lug 10, 2018 9:24 am

Analisi del 9 luglio

S&P500 a un passo da ostacoli determinanti


Un altro passo avanti per l’S&P500 che sale a quota 2784,17 (+0,88%) rafforzando la struttura rialzista di breve. L’indice americano sembra essersi lasciato alle spalle la fase di indecisione vissuta tra la fine di giugno e l’inizio di luglio e si sta avvicinando con determinazione ai massimi di giugno a 2790 punti circa. Il superamento delle resistenze presenti tra 2790 e 2800 potrebbe dunque rafforzare sensibilmente la struttura rialzista di fondo, riducendo i rischi di nuovi improvvisi cambi di umore da parte del mercato, e prospetterebbe il ritorno sui record assoluti di inizio anno a quota 2872 (con target intermedio a 2840 circa). Se invece dovesse fallire il superamento di area 2790/2800, l’indice potrebbe andare incontro a una nuova fase di debolezza: discese fino a 2733 resterebbero comunque compatibili con lo scenario rialzista ipotizzato, tanto che solo la violazione di quest’ultimo riferimento rischierebbe di indebolire la struttura di breve favorendo un nuovo test in area 2690/2700, strategica ai fini di scongiurare cadute più rovinose in direzione di quota 2600.
Sp500_10072018.png
Sp500_10072018.png (12.37 KiB) Visto 949 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 9 - 13 luglio

Messaggio da claudiac » mer lug 11, 2018 8:10 am

Analisi del 10 luglio

Chiusura più alta da 5 mesi per l’S&P500

Chiusura più alta da oltre cinque mesi per l’S&P500 che sale a quota 2793,84 (+0,35%). L’indice americano è salito per la terza seduta consecutiva tornando a confrontarsi con gli ostacoli critici in area 2790/2800. Solo oltre questi livelli verrebbe infatti generato un segnale di forza potenzialmente duraturo per obiettivi sui record assoluti di inizio anno a quota 2872 (con target intermedio a 2840 circa). Il mancato superamento di area 2790/2800 rischia invece di venificare gli sforzi delle ultime giornate costringendo l’indice a ripiegare verso area 2742: discese fino a 2733 resterebbero comunque compatibili con lo scenario rialzista ipotizzato, tanto che solo la violazione di quest’ultimo riferimento rischierebbe di indebolire la struttura di breve favorendo un nuovo test in area 2690/2700, strategica ai fini di scongiurare cadute più rovinose in direzione di quota 2600.
Sp500_11072018.png
Sp500_11072018.png (9.91 KiB) Visto 937 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 9 - 13 luglio

Messaggio da claudiac » gio lug 12, 2018 9:06 am

Analisi dell'11 luglio

Scattano le vendite sull’S&P 500 in calo dello 0,71% a 2774,02 punti. Sul grafico dei prezzi si è inoltre formato un pattern potenzialmente ribassista, un "evening star" secondo la teoria delle candele giapponesi, che ha allontanato i prezzi ancora una volta dagli ostacoli a 2790/2800 punti. L’"evening star" è una successione di tre candele che si verifica al termine di un uptrend e discese sotto area 2770 darebbero valore al pattern negativo contribuendo a indebolire la struttura rialzista di breve e anticipando nuovi cali verso area 2743. Supporto successivo a quota 2690/2700, riferimento strategico che dovrà rimanere intatto per scongiurare cadute più rovinose in direzione di quota 2600. Il movimento rialzista partito a fine giugno ritroverebbe invece vigore oltre 2800 punti ma solo oltre area 2820, lato alto del canale che sale dai bottom di aprile, verrebbe generato un segnale di forza potenzialmente duraturo per obiettivi sui record assoluti di inizio anno a quota 2872 (con target intermedio a 2840 circa).

Sp500_12072018.png
Sp500_12072018.png (12.45 KiB) Visto 931 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 9 - 13 luglio

Messaggio da claudiac » lun lug 16, 2018 11:20 am

Analisi del 13 luglio


Poco mosso l’S&P 500 in chiusura di ottava a 2801,31 punti con un progresso dello 0,11%. Nel corso dell’ultima settimana i prezzi hanno attaccato gli ostacoli presenti in area 2790/2800, massimi di marzo e di giugno. Tuttavia il superamento dei citati massimi non appare per il momento netto e necessita di ulteriori conferme nell'immediato per sgombrare definitivamente il campo dal rischio di nuovi ripiegamenti. Una vittoria su questi riferimenti invierebbe un segnale di forza potenzialmente duraturo in direzione di target in prima battuta a 2827, lato superiore del canale che sale dai minimi di aprile, poi a 2782 punti, per un nuovo test dei record di inizio anno. Nella direzione opposta segnali di debolezza alla violazione di 2743, introduttivi ad un ripiegamento in direzione del supporto strategico a 2690/2700, minimi ripetutamente testati tra fine giugno e inizio luglio. Sotto questo riferimento probabile ampliamento della portata della correzione in direzione di quota 2600.

Sp500_16072018.png
Sp500_16072018.png (13.27 KiB) Visto 925 volte

Rispondi