Analisi daily 7-11 maggio

Analisi tecnica sullo S&P500
Rispondi
claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Analisi daily 7-11 maggio

Messaggio da claudiac » mar mag 08, 2018 8:36 am

ANALISI del 7 maggio

L’S&P 500 estende la reazione

Avvio di ottava positivo per l’S&P 500 in progresso per la terza seduta consecutiva, a 2672,63 punti (+0,35%). Gli indizi avvalorano dunque l’ipotesi che i prezzi abbiano ancora la forza per mettere a segno un ulteriore segmento di crescita verso obiettivi che si collocano a 2717, per il test del picco del 18 aprile e della linea che scende dai record di gennaio. L’eventuale superamento di questi ostacoli rappresenterebbe un interessante segnale da parte dell'indice, che dovrà essere confermato dalla rottura di area 2740/2750 per ricondurre i corsi verso area 2800 ed eventualmente fino ai record di inizio anno. Discese sotto area 2600 farebbero scattare invece un primo campanello d’allarme che troverebbe conferma nel caso di violazione di dei minimi di aprile a 2553 punti. In tal caso i timori di un ritorno alla debolezza si farebbero più concreti favorendo il test di 2530 circa, minimi di febbraio e ultimo baluardo a difesa di una flessione più ampia.


Sp500_09052018.png
Sp500_09052018.png (9.48 KiB) Visto 619 volte

ANALISI dell'8 maggio

S&p 500 fermato da una prima resistenza

Poco mosso l’S&P500 (-0,03%) che archivia la seduta di martedì a quota 2671,92. Lo scenario grafico resta invariato con in prezzi che si muovono a ridosso di un primo ostacolo a 2675/2680: la media mobile a 50 giorni. Per riuscire a dare continuità alla reazione avviata il 3 maggio da area 2594/2600, l’indice americano dovrà tuttavia fare un duplice sforzo e lasciarsi alle spalle sia area 2680 che la resistenza successiva a 2717, top del 18 aprile e linea che scende dai record di gennaio. L’eventuale superamento di questi ostacoli potrebbe sbloccare il movimento laterale/convergente degli ultimi mesi migliorando sensibilmente il quadro grafico di breve termine per obiettivi in area 2740/2750 e più in alto in area 2800. Discese sotto area 2600 farebbero scattare invece un primo campanello d’allarme che troverebbe conferma nel caso di violazione di dei minimi di aprile a 2553 punti. In tal caso i timori di un ritorno alla debolezza si farebbero più concreti favorendo il test di 2530 circa, minimi di febbraio e ultimo baluardo a difesa di una flessione più ampia.

Sp500_08052018.png
Sp500_08052018.png (9.5 KiB) Visto 630 volte

claudiac
Autore
Autore
Messaggi: 71
Iscritto il: lun mar 26, 2018 9:41 am

Re: Analisi daily 7-11 maggio

Messaggio da claudiac » gio mag 10, 2018 9:33 am

Analisi del 9 maggio

S&P 500 in crescita, ma nulla è cambiato

Passo avanti per l'S&P 500, in progresso dello 0,97% a quota 2697,79 Dopo due giornate di consolidamento a ridosso dei primi ostacoli a circa 2680 punti, i corsi sono tornati a salire avvicinandosi ai top di aprile a quota 2717. Il ritorno sopra area 2700, massimo di ieri e punto di passaggio della media mobile a 100 giorni, permetterebbe di rafforzare l'ipotesi rialzista proiettando l’indice verso gli obiettivi a quota 2750 punti, per la ricopertura del gap del 19 marzo, poi in area 2800. Al contrario, discese sotto area 2600 frenerebbero ancora una volta le aspettative di crescita rendendo probabile una rivisitazione dei minimi di aprile a 2553 punti. In caso di cedimento anche di quei livelli il quadro grafico si deteriorerebbe ulteriormente prospettando una estensione del ribasso verso 2530 punti circa, minimi di febbraio e ultimo baluardo a difesa di una flessione più ampia.

Sp500_10052018.png
Sp500_10052018.png (10.07 KiB) Visto 609 volte

Rispondi